IL PEPERINO

L'esperienza acquisita col tempo ed il rispetto della tradizione ci consente di lavorare con maestria il peperino, pietra tipica delle zone della Tuscia.

 

Questa roccia magmatica è costituita da frammenti di trachite o di tefrite, e contiene leucite in varie percentuali. È una ignimbrite di tipo tufo saldato e deriva dalla cementazione di materiali vulcanici

dell' antico Vulcano Cimino.


Nel corso dei secoli il materiale si è consolidato, sia per effetto di azioni fisiche connesse con movimenti orogenici, sia per la naturale presenza di cemento formatosi dalla decomposizione di particelle vetrose e di calcio.

 

Questo processo di formazione rende il peperino resistente al tempo ed agli agenti atmosferici, pur rendendolo facilmente lavorabile.

 

GLI Utilizzi

Il colore classico del peperino è il grigio macchiettato e viene estratto nelle varietà grigio chiaro e peperino rosa e nella qualità più dura e compatta prende il nome di lavagrigia e lavarosa.

 

Il peperino di color rosa è molto più raro ed apprezzato.

 

Il Peperino viene utilizzato nell’edilizia per rivestimenti e pavimentazioni e per la realizzazione di arredi urbani esterni come zoccolature, fasce, lastricati, soglie, scale da interni e esterni, piatti doccia e ancora in espressioni più artistiche come statue, fontane e camini.

 

Share by: